"Abbiamo paura di perdere consenso. E io dunque propongo: perdiamolo. Cosa ci guadagniamo a mantenerlo? Quanto ci costa in sofferenza e finzione mantenere l'approvazione degli altri? E quanto vale il consenso, se ci obbliga a fingere di essere chi non siamo?" (Lorella Zanardo, "Il corpo delle donne")

domenica 12 febbraio 2012

Famiglie moderne

Leggo la notizia che in una biblioteca milanese (o più biblioteche? non si conoscono i dettagli) è stato acquisito un libriccino per bambini, che racconta la vita di una "famiglia arcobaleno", cioè di una coppia di due donne che hanno avuto dei figli grazie alla fecondazione assistita.

Ovviamente la Lega ha chiesto il ritiro del libro, tramite un'interrogazione al consiglio comunale, e parte della giunta ha invece risposto invocando la necessità di far conoscere ai bambini le realtà moderne.

Certo si avrebbe gioco facile ribattendo che i bambini di sicuro sono esposti a ben di peggio, se solo accendono la televisione; sarebbe anche più pertinente invece far notare quello che i bambini sono costretti a vedere sui muri di Milano.

Tralascio la polemica. Ritengo giusto insegnare ai bambini quanto il mondo sia complesso, ma mi chiedo quanto questa operazione possa essere efficace.
Si tratta di un'operazione isolata - magari intenzionalmente provocatoria - o si inserisce in un contesto di educazione alla "diversità" del mondo?
Ci sono libretti che raccontano ai bambini le coppie miste, le famiglie allargate, le coppie risposate?

Ma soprattutto: non è che tutti gli altri racconti che i bambini leggeranno parleranno comunque di mamme casalinghe, mamme con il lavoro part-time, mamme cui comunque gravano i lavori domestici e i lavori "di cura"?

1 commento:

  1. i bambini, come gli adulti del resto, hanno bisogno di narrazioni avvincenti sopratutto

    RispondiElimina